Lavanda : le tante proprietà di una pianta profumatissima

Lavanda Officinale (o vera, o fine, o angustifolia)

Pianta preziosa già per gli antichi Romani che mettevano mazzetti di fiori nell’acqua dei bagni termali, la lavanda veniva utilizzata già allora come base per raffinati profumi e per preparare decotti e infusi usati per la bellezza della pelle e dei capelli. 

La lavanda è una pianta molto rustica, che ben si adatta alle diverse situazioni pedo-climatiche e cresce spontanea nell’Italia meridionale e la ritroviamo nei terreni aridi e sassosi a formare dei bellissimi cespugli.

In Italia attualmente vengono coltivate alcune varietà di lavanda, arbusto perenne che appartiene alla famiglia delle lamiaceae (labiate). Le più diffuse sono:

  • la lavanda officinale (o vera, o fine, o angustifolia), utilizzata in medicina ed erboristeria
  • la lavanda ibrida (o lavandino) di cui esistono parecchie coltivazioni, creata per i giardini (raggiunge anche i 100 cm di altezza) ed impiegata anche nella preparazione di prodotti detergenti.

La Lavanda vera cresce tuttora spontanea sulle Alpi e sugli Appennini dai 300 ai 1000 mt di altezza. Predilige i luoghi aridi e sassosi, preferibilmente calcarei, esposti al sole e ben drenati e cresce in arbusti alti dai 30 ai 60 cm. Fiorisce in estate colorando la montagna di azzurro/viola.
Oggi è ormai largamente coltivata, come il lavandino, anche su ampia scala, quasi sempre con metodo biologico. Le regioni maggiori produttrici sono Toscana, Piemonte, Lazio ed Emilia Romagna.
La raccolta viene fatta in periodi diversi a seconda dell’utilizzo dei fiori (per l’erboristeria o per la distillazione), generalmente si comincia nel mese di luglio e si procede fino ad agosto, anche a seconda della zona, dell’andamento climatico e della varietà.

Immagine

Proprietà terapeutiche e cosmetiche

La Lavanda è conosciuta fin dai tempi più antichi per le sue proprietà antiemetiche,antisettiche, analgesiche, battericide, vasodilatatorie, antinevralgiche, per i dolori muscolari ed è considerata un blando sedativo. L’olio essenziale di lavanda è l’olio eterico più utilizzato in profumeria.

In aromaterapia, viene utilizzata come antidepressivo, tranquillizzante, equilibrante delsistema nervoso, come decongestionante contro i raffreddori e l’influenza. Inoltre viene ritenuta efficace per abbassare la pressione arteriosa, per ridurre i problemi digestivi ed è miscelata con altre sostanza omeopatiche per curare il mal di schiena e il mal d’orecchie.

Qualche goccia di olio essenziale, aggiunta nell’acqua del bagno, aiuta a rilassare.

Per uso cosmetico, se utilizzata nell’ultimo risciacquo, quando si lavano i capelli, oltre che dare un profumo delizioso, aiuta a combattere i capelli grassi.

I fiori di lavanda, contrariamente a tante altre specie, conservano a lungo il loro aroma anche se secchi. È infatti consuetudine mettere dei sacchetti di tela nei cassetti per profumare la biancheria.

Alcuni studi hanno evidenziato che se diffusa in un ambiente di lavoro, serve a stimolare la produttività.
Proprio recentemente uno studio del King’s College di Londra (settembre 2008) ha dimostrato che se nebulizzata negli ambulatori dentistici serve a calmare notevolmente l’ansia dei pazienti.
In molte cliniche per malattie nervose le nebulizzazioni di lavanda curano persone afflitte da stati ansiosi e depressivi, esercitando un’azione equilibratrice. Viene impiegata persino negli asili, in quanto particolarmente adatta ai bambini: aiuta la concentrazione, purifica l’aria e stimola la capacità di resistere agli attacchi dei microbi.

Le differenze tra Lavanda e Lavandino (lavanda ibrido)

Lavandino (Lavanda ibrida – Lavandula intermedia)

La lavanda cresce bene in collina e montagna. E’ di piccole dimensioni ed ha un solo fiore per ogni stelo. Si riproduce per seme e la sua resa in olio essenziale estratto in corrente di vapore è intorno allo 0, 8%. Si utilizza in medicamenti grazie alla presenza di Linalolo, responsabile delle principali proprietà terapeutiche.

Il lavandino cresce bene in pianura e collina. E’ di dimensioni più grandi e ha 3 infiorescenze per ogni stelo. Non fa seme perché è un ibrido, ossia un incrocio, tra lavanda vera e lavanda spica ( o spigo, o latifolia). Essendo sterile si può riprodurre solo per talea. La sua creazione risale agli anni 50 quando l’industria di prodotti detergenti faceva grande richiesta di olio essenziale. Il Suo profumo è molto più forte di quello della lavanda vera, leggermente canforato ed erbaceo, comunque fresco e piacevole. Non può essere usata per le preparazioni medicinali, ma è ottima per profumare l’ambiente, la biancheria ed i prodotti per l’igiene.
La sua resa in olio essenziale distillato in corrente di vapore si aggira intorno al 4%.

Un altro prodotto del lavandeto è il miele di lavanda: i fiori attirano molto le api che producono un ottimo miele aromatico, raro, pregiato e molto richiesto. Il fiore essiccato della lavanda officinale viene utilizzato in cucina per aromatizzare i cibi, per preparare un infuso rilassante, o bevande alcoliche e bibite.
In Italia si coltivano anche Lavanda spica, lavanda dentata e lavanda stoechas tutte sensibili al freddo, le ultime due sono apprezzate come piante ornamentali. Oltre a quelle citate, esistono centinaia di altre varietà di lavande coltivate in tutti i continenti, che hanno dato modo agli appassionati di creare dei giardini con collezioni di lavande di diverse forme e colori.

FONTI:

http://it.wikipedia.org/

http://www.prodottiallalavanda.com/

http://www.elicriso.it/

Annunci

Un pensiero su “Lavanda : le tante proprietà di una pianta profumatissima

  1. L’ha ribloggato su e ha commentato:

    Ciao Bellezze! come và? io in questo periodo sono presa da un pò di cose tra cui lavoro e vita personale.
    Ma presto tornerò con le mie rubriche tra cui nuove review, i beauty aforismi, alcuni dei miei lavori e disegni.
    Nel frattempo vi ri-posto uno dei miei vecchi articoli sulle utilità delle erbe 🍃
    Vi mando un baciotto 💋 a prestissimo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...