“Rossardente Diavoletto” : Curiosità e proprietà del Peperoncino

Oggi vi voglio parlare di una delle mie piante/spezie preferite, il Peperoncino.
Credo che sia una delle cose che uso di più come condimento delle pietanze che mangio; dire che ne vado matta e poco 🙂
Inoltre oltre che ad essere saporita e a dare sprint ai cibi, è un ottimo rimedio naturale per diversi motivi.

Capsicum_annuum_-_Köhler–s_Medizinal-Pflanzen-027

Capsicum L. è un genere di piante della famiglia delle Solanaceae, originario delle Americhema attualmente coltivato in tutto il mondo. Oltre al noto peperone, il genere comprende varie specie di peperoncini piccanti, ornamentali e dolci.
Secondo alcuni, il nome latino “Capsicum” deriva da “capsa”, che significa scatola, e deve il nome alla particolare forma del frutto (una bacca) che ricorda proprio una scatola con dentro isemi. Altri invece lo fanno derivare dal greco kapto che significa mordere, con evidente riferimento al piccante che “morde” la lingua quando si mangia.
1_l_20100704101149

Fin da tempi antichissimi, il peperoncino è un condimento molto popolare e presente nella dieta di popolazioni molto diverse e lontanissime tra loro nel tempo e nello spazio, un successo che si spiega non solamente a causa delle sue proprietà organolettiche ma che ha come elementi fondanti le proprietà benefiche di questa bacca sulla salute.

Quattro composti del peperoncino, tra cui i flavonoidi e i capsaicinoidi, hanno un effetto antibatterico, cosicché cibi cotti col peperoncino possano essere conservati relativamente a lungo.
Questo spiega anche perché più ci si sposta in regioni dal clima caldo, maggiore sia l’uso di peperoncino ed altre spezie. I peperoncini sono ricchi in vitamina C e si ritiene abbiano molti effetti benefici sulla salute umana, purché usati con moderazione.
Il peperoncino ha un forte potere antiossidante, e questo gli è valso la fama di antitumrorale. Inoltre, il peperoncino si è dimostrato utile nella cura di malattie da raffreddamento come raffreddore, sinusite e bronchite, e nel favorire la digestione. Queste virtù sono dovute principalmente alla capsaicina, in grado di aumentare la secrezione di muco e di succhi gastrici. In ultimo il peperoncino stimolando la peristalsi intestinale favorisce il transito e l’evacuazione, il più rapido passaggio intestinale in sinergia col potere antibatterico ed antimicotico evita la fermentazione e la formazione di gas intestinali e di tossine, particolarmente le tossine della candida albicans.

peperoncinotri2

E’ utilizzato come revulsivo nel trattamento dei dolori articolari, nei geloni, nelle nevralgie; viene anche adoperato per contrastare la caduta dei capelli in lozioni a bassa concentrazione, poiché stimola la circolazione sanguigna locale, facilitando l’apporto di nutrimento alle radici dei capelli.
L’uso esterno non è esente da effetti secondari, poiché un’applicazione cutanea troppo prolungata o una concentrazione eccessiva di capsaicina possono provocare reazioni cutanee dolorose con senso di bruciore, anche molto intenso, talvolta quasi insopportabile.

Quì sotto vi lascio gli ingredienti per preparare una crema antidolorifica tutta naturale e con il peperoncino

Che cosa serve

1. Polvere finissima di peperoncino, più piccante è, meglio è

2. Una qualsiasi crema per il corpo (io opterei per quelle più naturali possibile, senza siliconi o petrolati, e con una grossa percentuale di acqua in modo di avere una più facile assorbimento)

3. Guanto in lattice

si versano tre cucchiaini da the colmi di Peperoncino in Polvere alla crema (un vasetto di dimensoni standard, circa 100ml), si mescola e rimescola per bene il tutto finchè i grumi non si siano sciolti completamente. Per evitare ogni formazione di muffe è consigliabile aggiungere la punta di un cucchiaino di Bicarbonato di Sodio (da cucina) e conservare il preparato in frigorifero.

(optional) Qualche goccia di Olio di Eucalyptus per uso topico (non quello che si usa per i profumatori) come eccipiente darà il giusto profumo alla crema.
Si prende una “ditata” del Medicinale appena preparato e la si spalma sulla parte dolorante massaggiandola.
L’unica precauzione è quella di evitare il contatto del composto con le mucose e specialmente con gli occhi e le parti intime, non succede nulla di irreversibile ma un bel bruciore è assicurato!

—-

fonti:

wikipedia

http://www.peperonciniperhobby.it/

http://www.erboristeriacosmetici.it/

 

Annunci

Un pensiero su ““Rossardente Diavoletto” : Curiosità e proprietà del Peperoncino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...