Il Mirto : proprietà ed utilizzo

Ciao bellezze! rieccomi con un nuovo articolo sulle piante, questa volta approfittando del fatto che ne ho raccolto un pò questo pomeriggio, vi parlo di una pianta a me molto cara : il Mirto

800px-Illustration_Myrtus_communis0

Il mirto (Myrtus communis) è una pianta arbustiva della famiglia delle Myrtaceae, tipica della macchia mediterranea.
La corteccia è rossiccia nei rami giovani, col tempo assume un colore grigiastro.
Ha foglie opposte, sempreverdi, ovali-acute, coriacee, glabre e lucide, di colore verde-scuro superiormente, a margine intero, con molti punti traslucidi in corrispondenza delle glandole aromatiche.

I fiori sono solitari e ascellari, profumati, lungamente peduncolati, di colore bianco o roseo. Hanno simmetria raggiata, con calice gamosepalo persistente e corolla dialipetala. L’androceo è composto da numerosi stami ben evidenti per i lunghi filamenti. L’ovario è infero, suddiviso in 2-3 logge, terminante con uno stilo semplice, confuso fra gli stami e un piccolo stimma. La fioritura, abbondante, ha luogo nella tarda primavera e all’inizio dell’estate, da maggio a luglio. Un evento piuttosto frequente è la seconda fioritura che si può verificare in tarda estate, da agosto a settembre e, con autunni caldi, in ottobre. Il fenomeno è dovuto principalmente a fattori genetici.

I frutti sono bacche globoso-ovoidali di colore nero-azzurrastro, rosso-scuro o più raramente biancastre, con numerosi semi reniformi. Maturano da novembre a gennaio persistendo per un lungo periodo sulla pianta.

12357170_1659261701015175_2088879132499417108_o

Il mirto ha riscosso negli ultimi anni un tale successo tanto da avere notevolmente incrementato la sua coltivazione forzata in impianti specializzati, per la produzione del liquore e dell’olio essenziale. Grazie al contenuto di principi attivi, come il mirtolo,mirtenolo e geraniolo, il mirto si presta ad interessanti impieghi in ambito officinale. Le proprietà attribuite al mirto sono principalmente antiinfiammatorie, astringenti, antisettiche e balsamiche.
Viene utilizzato dalle case farmaceutiche ed erboristiche per la preparazione di prodotti atti alla cura delle affezioni del sistema respiratorio e apparato digerente.

Fra i suoi molteplici utilizzi c’è quello fitocosmetico, nel medioevo la preparazione a base di fiori di mirto veniva chiamata “Acqua degli angeli“.

Inoltre le sue foglie sono spesso usate anche in ambito culinario per aromatizzare carni e sughi.

Quì sotto qualche utilizzo dell’olio essenziale di Mirto:

Pomata balsamica: in caso di tosse e raffreddore per preparare un balsamo che favorisce la respirazione, mescolare 50 ml di burro di karité con 5 gocce di olio di mirto, 3 gocce di olio essenziale di eucalipto e 3 di olio essenziale di niaouly frizionare delicatamente sul petto, per liberare le vie respiratorie di adulti e bambini.

Lozione per pelli grasse: 200 ml di acqua distillata aggiungere 10 gocce di olio essenziale di mirto. Mescolare e bagnare delle compresse di garza sterile da mettere poi sulle zone affette da acne o da foruncolosi (da cambiare non appena si saranno riscaldate). Continuare per almeno un quarto d’ora.

Suffumigi: in una bacinella d’acqua bollente mettete 10-15 gocce di olio essenziale di mirto. Coprite il capo con un asciugamano e inspirate col naso a bocca chiusa, interrompendo di tanto in tanto, finché l’acqua non sprigionerà più vapore. In questo modo le mucose si decongestionano e il naso sarà più libero

 

 

Spero che questo articolo vi sia piaciuto e vi torni utile 😉 
Un abbraccio e a presto!

Fonti

http://www.cure-naturali.it/

http://www.mr-loto.it/

http://guide.supereva.it/

wikipedia

Annunci

8 pensieri su “Il Mirto : proprietà ed utilizzo

  1. Adoro il mirto, il profumo è incredibile e avendo uno zio Sardo per me è un tuffo nel passato ogni volta che ne sento l’aroma, ogni festa (tutt’ora comunque è una consuetudine) era inevitabilmente da concludere con bicchierini di mirto a profusione!
    Grazie per aver condiviso tutte queste utili informazioni!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...