Storie di Bellezza : La cosmesi e le sue origini

Tutte le donne, chi più chi meno, fanno uso di cosmetici per la cura del corpo o per adornamento (trucco).
Ecco qualche cenno storico su com’è nata la tradizione cosmetica 🙂
Immagine


Le prime prove dell’uso di cosmetici nella storia dell’uomo risalgono al 5000 AC. Grazie per l’appunto a dei vasi rinvenuti in alcune tombe risalenti a quelle epoche, si è scoperto che si usavano composti cosmetici a base di piombo ed olio di oliva.
Più tardi invece si iniziarono ad usare anche essenze profumate ed il trucco.

Il trucco sugli occhi era in uso in tutta l’area della Mesopotamia e del mare Mediterraneo, come dimostrano le statuette dei Sumeri scoperte nell’antica città di Ur, e con gli occhi pesantemente orlati di nero e le sopracciglia congiunte al centro.
I Sumeri, secondo Erodoto (500 AC), si pitturavano la faccia con piombo bianco e rosso vermiglio. Sia gli uomini che le giovani donne si arricciavano i capelli e li profumavano con oli. Si mantenevano morbida la pelle con la pietra pomice ed utilizzavano oli profumati per il corpo. Le donne erano solite massaggiarsi il corpo con una mistura di incenso, cedro e cipresso in acqua. Quando si sciacquavano il giorno seguente il corpo rimaneva morbido e vellutato.

Ci sono ampie evidenze provenienti dai papiri che gli egiziani benestanti non solo usassero truccarsi il viso, ma si profumassero corpo e capelli con oli aromatici ed unguenti. Il clima estremamente secco rendeva necessario applicare frequentemente qualcosa per ammorbidire il viso e le mani. Inoltre nei tempi antichi il sapone per lavare il corpo era sconosciuto, pertanto gli oli e gli unguenti erano degli efficaci detergenti usati anche per motivi igienici, grazie all’attività antibatterica di molti oli essenziali.
Sia gli uomini che le donne erano soliti truccarsi. Il colore di moda era il giallo: un pezzo di lino inzuppato in una sospensione di ocra gialla veniva applicato sulla faccia, il collo e le braccia. Sia gli uomini che le donne si radevano le sopracciglia e poi se le disegnavano, lunghe e nere e sottili, appena sopra la linea naturale. Il colore nero delle sopracciglia probabilmente serviva da protezione contro il bagliore del sole. La maggior parte dei cosmetici erano fatti in casa, ma le materie prime venivano vendute nei negozi ed erano commerciate con gli Assiri, i Babilonesi, i Persiani e i Cretesi. Alcuni legni e resine venivano dall’Arabia, dall’India e dalla Cina.

I cosmetici erano evidentemente utilizzati dai popoli Ebraici, secondo il Vecchio Testamento. Usavano incenso e fragranze per i riti religiosi e le cerimonie politiche e si ungevano il corpo per motivi estetici. Gli Assiri ed i Babilonesi facevano uno smodato uso di profumi e nonostante li producessero loro stessi erano costretti ad importare incenso ed altre fragranze dall’Arabia. L’ India ebbe un codice medico sin dal 1000 AC nell’Ayurveda e utilizzò le materie prime naturali della propria terra in medicina, nelle cerimonie religiose e per uso estetico per alleviare il rigore del clima caldo. La pratica di colorarsi le piante dei piedi, le unghie ed i palmi delle mani era molto in voga e profumi molto intensi venivano usati in abbondanza, soprattuto oli per il corpo al profumo di sandalo. Le donne si dipingevano il viso rappresentando il sole, la luna, i fiori e le stelle.

La prima civiltà in Europa si sviluppò a Creta attorno al 2000 AC, e con essa l’uso di profumi e cosmetici così come il commercio di materie prime.

Immagine

I Greci adoravano i profumi. Era un’arte praticata soprattutto dalle donne che ha avuto il suo riflesso nel bellissimo vasellame per profumeria manufatto ad Atene nel 400-350 AC.
Le donne si dipingevano di rosa e bianco: il bianco era di solito piombo bianco, mentre il rosa era fatto di vermiglio o sostanze vegetali. Più tardi il solfuro mercurico fu utilizzato come pigmento al pari del piombo bianco e l’orpimento, un composto dell’arsenico venne usato come depilante. Gli oli fragranti erano impiegati per profumare i capelli che tanto gli uomini quanto le donne usavano tingere. Le sopracciglia erano dipinte di nero ed estese piuttosto vicine l’una all’altra. Gli occhi venivano truccati sia di nero che di verde. Sia agli uomini che alle donne piacevano i capelli biondi e per ottenerli li lavavano con uno speciale unguento proveniente da Atene e li esponevano al sole per ore. Gli uomini di Atene utilizzavano diverse essenze per le diverse parti del corpo, per esempio olio di palma nelle gambe, menta per le braccia, maggiorana per le sopracciglia e timo per le ginocchia ed il collo. I greci si lavavano i denti accuratamente con ramoscelli e succhiavano gomme aromatiche per addolcire l’alito; un altro potere che i greci attribuivano ai profumi era che rendevano in grado di bere più vino. Grosse quantità di sostanze aromatiche venivano anche consumate nelle feste religiose.

Immagine

Anche i Romani assorbirono parecchie abitudini estetiche, parte il profumo,  amavano il trucco, usavano il carbone per truccarsi gli occhi, il fucus (un colore rosso) per le guance e le labbra, lo psilotro come depilatorio, la farina d’orzo ed il burro come cura per i brufoli e la pietra pomice per sbiancare i denti. Inoltre si tingevano i capelli di moro e di biondo seguendo la moda del momento. Infine, curavano le rughe con misture astringenti, indossavano denti finti, sopracciglia finte e ciglia finte.

Spero vi sia piaciuta la prima parte di questa serie dove cercherò di raggruppare info sull’estetica e cosmesi di altre epoche  😉 se avete richieste o suggerimenti fatemi sapere tramite un commentino ❤

—-

FONTE

www.bec-natura.com

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...