Winter routine & Makeup: come curare il nostro viso durante i periodi di freddo

Ciao Bellezze! L’inverno è arrivato in ritardo ma facendosi sentire prepotentemente, come proteggiamo il nostro corpo da eventuali malanni invernali è altrettanto importante curare e proteggere la pelle del nostro viso, che più di ogni altra cosa è soggetta maggiormente alle intemperie.
winter_face_winter_hat_462853 Continua a leggere

Il Mirto : proprietà ed utilizzo

Ciao bellezze! rieccomi con un nuovo articolo sulle piante, questa volta approfittando del fatto che ne ho raccolto un pò questo pomeriggio, vi parlo di una pianta a me molto cara : il Mirto

800px-Illustration_Myrtus_communis0

Il mirto (Myrtus communis) è una pianta arbustiva della famiglia delle Myrtaceae, tipica della macchia mediterranea.
La corteccia è rossiccia nei rami giovani, col tempo assume un colore grigiastro.
Ha foglie opposte, sempreverdi, ovali-acute, coriacee, glabre e lucide, di colore verde-scuro superiormente, a margine intero, con molti punti traslucidi in corrispondenza delle glandole aromatiche.

I fiori sono solitari e ascellari, profumati, lungamente peduncolati, di colore bianco o roseo. Hanno simmetria raggiata, con calice gamosepalo persistente e corolla dialipetala. L’androceo è composto da numerosi stami ben evidenti per i lunghi filamenti. L’ovario è infero, suddiviso in 2-3 logge, terminante con uno stilo semplice, confuso fra gli stami e un piccolo stimma. La fioritura, abbondante, ha luogo nella tarda primavera e all’inizio dell’estate, da maggio a luglio. Un evento piuttosto frequente è la seconda fioritura che si può verificare in tarda estate, da agosto a settembre e, con autunni caldi, in ottobre. Il fenomeno è dovuto principalmente a fattori genetici.

I frutti sono bacche globoso-ovoidali di colore nero-azzurrastro, rosso-scuro o più raramente biancastre, con numerosi semi reniformi. Maturano da novembre a gennaio persistendo per un lungo periodo sulla pianta.
Continua a leggere

Quando il Sole brucia: rimedi naturali contro eritemi e bruciature

Ormai l’estate è arrivata, il caldo e l’afa si fanno sentire, spesso ci si fionda al mare e sotto il sole con basse protezioni o addirittura c’è chi da gran sciocco, si espone ricoperto di olio…pronto alla frittura.
Anche se la cosa può far sorridere, in verità è pericolosissima, ormai se ne parla ovunque dei danni procurati dal sole, ma non è mai abbastanza.
Importantissimo quindi proteggersi usando solari con giusto fattore di protezione  idratando e nutrendo la pelle il più che si può.

abbronzatura-naturale-400x250salute_e_benessere_ustioni_28_luglio_2010_1

Ma cosa fare nel caso ci trovassimo nella circostanza di scottarci a causa del sole? Ovviamente esistono vari metodi sia in farmacia che in  erboristeria, ma con prontezza possiamo affrontare la cosa in modo efficace con ciò che abbiamo in casa o nel giardino.
Prima cosa importante è fare una bella doccia fredda, che vi aiuterà ad abbassare la temperatura cutanea, e bevete tanta acqua per reidratarvi.

* Un grande aiuto ce lo può fornire l’Aloe per sempio, fare degli impacchi con la polpa gelatinosa delle sue foglie darà idratazione istantanea e grazie alle sue qualità rigeneranti ci eviterà l’inconveniente delle bolle d’acqua e delle spellature.
* Anche la patata è ottima per evitare le bolle, basta affettarla o grattugiarla per poi posizionarla nella zona interessata.
* L’impacco freddo di camomilla è ottimo come lenitivo e cicatrizzante, basta tamponare le zone interessate con il liquido ben fresco
* potete creare delle creme create con acqua e farina di avena o mais, da tenere in posa sulle parti arrossate
* gli oli essenziali balsamici sono buonissimi per darci sollievo magari in aggiunta ad una buona crema idratante.
collage
Come vedete sono davvero tanti i rimedi naturali con cui possiamo correre al riparo nel casi di arrossamenti e bruciature causate dal Sole, ma per prima cosa ricordate che prevenire e sempre meglio che curare, io ne sò qualcosa XD avendo la pelle molto chiara tendo a scottarmi anche se passo semplicemente una mattinata in giro a passeggio! Da poco ho lavorato per un workshop di fotografia che prevedeva delle foto in esterna, facendo la grandiosa ho tralasciato di mettere la protezione sulle braccia…il risultato è stato che mi son trovata con le braccia ustionate in perfetto “muratore style” XD (non ridete!).
Fortunatamente in giardino non mi manca l’aloe, con cui ho fatto degli impacchi che mi hanno aiutata tantissimo!

Come sempre spero che queste info vi tornino utili 🙂

Un fiore antinfiammatorio : La Calendula e le sue proprietà

Calendula-officinale

Ciao Bellezze, oggi vi parlo di un fiore molto bello ma anche utilissimo per le sue proprietà officinali, la Calendula.
E’ un fiore della famiglia delle Asteraceae, proveniente dal Marocco o dall’Egitto e diffusa nell’Europa Meridionale.

La pianta ha un fusto ramificato e ricoperto di peluria con foglie spesse dalla foma lanceolata con margine intero o a volte dentato.
I Fiori sono capolini dal colore variabile dal giallo alla’arancione e li si vede comparire spesso in primavera ed estate.
Questa pianta strofinata emana una gradevole profumazione.
Di questa pianta si utilizzano spesso i fiori ed alcune volte le foglie tenere anche a scopo alimentare. Continua a leggere

Ricetta Bagnoschiuma fai-da-te Cocco&Miele

Ciao Bellezze! 🙂 visto che ieri è stata la giornata della Terra vi propongo un prodotto da fare in casa, con ingredienti naturali e riciclando le confezioni vuote di sapone o dei semplici barattoli 🙂

Honey-Coconut-Wash jpg
Si tratta di un bagnoschiuma idratante al cocco, miele ed oli essenziali
gli ingredienti sono: Continua a leggere

Il cibo ci fà belli: gli alimenti che fanno bene alla nostra pelle e non solo.

Molte volte spendiamo tempo e denaro con trattamenti cosmetici di ogni tipo per curare e rendere più bella la nostra pelle, ma anche la nostra alimentazione se bilanciata nel modo giusto può aiutarci in questo.

Ho un articolo molto interessante a riguardo e lo voglio condividere con voi 🙂

Cibi-che-Fanno-Bene-alla-Pelle

Il primo passo per restituire luce alla carnagione e ridurre impurità e imperfezioni è abolire tanti cibi preconfezionati ricchi di additivi, sale, grassi saturi e idrogenati, sostituire pane e pasta bianchi con le rispettive versioni integrali, tenersi alla larga da zucchero e dolci e limitare drasticamente latte e derivati, tutti alimenti che sostengono la tendenza della pelle a sviluppare brufoli e irritazioni. In particolare, cereali raffinati, dolci e latticini stimolano eccessivamente la produzione di insulina, ormone proinfiammatorio.
Cinque sostanze si distinguono invece per le loro proprietà protettive e rigeneranti della cute. Cercarle nei cibi e introdurle regolarmente nella dieta aiuta a garantire alla pelle bellezza e salute. Continua a leggere

Prendersi cura del seno senza bisturi

Il seno, simbolo di fecondità e di sensualità, è forse in assoluto la parte del corpo a cui le donne tengono maggiormente. Cosa si può fare per mantenerlo bello e tonico il più a lungo possibile, senza ricorrere a trattamenti invasivi?

Breast cancer

Certo non si può pensare di avere, a quarant’anni, lo stesso seno che si aveva a venti, e la bellezza, con il passare del tempo, passa anche attraverso l’accettazione dei cambiamenti del proprio corpo, ma ci sono sicuramente alcune azioni semplici e completamente naturali che si possono compiere per mantenere il seno bello e tonico più a lungo possibile.
Svolgere una regolare attività fisica, con esercizi mirati, aiuta a mantenere il seno tonico più a lungo. Continua a leggere