Il Mirto : proprietà ed utilizzo

Ciao bellezze! rieccomi con un nuovo articolo sulle piante, questa volta approfittando del fatto che ne ho raccolto un pò questo pomeriggio, vi parlo di una pianta a me molto cara : il Mirto

800px-Illustration_Myrtus_communis0

Il mirto (Myrtus communis) è una pianta arbustiva della famiglia delle Myrtaceae, tipica della macchia mediterranea.
La corteccia è rossiccia nei rami giovani, col tempo assume un colore grigiastro.
Ha foglie opposte, sempreverdi, ovali-acute, coriacee, glabre e lucide, di colore verde-scuro superiormente, a margine intero, con molti punti traslucidi in corrispondenza delle glandole aromatiche.

I fiori sono solitari e ascellari, profumati, lungamente peduncolati, di colore bianco o roseo. Hanno simmetria raggiata, con calice gamosepalo persistente e corolla dialipetala. L’androceo è composto da numerosi stami ben evidenti per i lunghi filamenti. L’ovario è infero, suddiviso in 2-3 logge, terminante con uno stilo semplice, confuso fra gli stami e un piccolo stimma. La fioritura, abbondante, ha luogo nella tarda primavera e all’inizio dell’estate, da maggio a luglio. Un evento piuttosto frequente è la seconda fioritura che si può verificare in tarda estate, da agosto a settembre e, con autunni caldi, in ottobre. Il fenomeno è dovuto principalmente a fattori genetici.

I frutti sono bacche globoso-ovoidali di colore nero-azzurrastro, rosso-scuro o più raramente biancastre, con numerosi semi reniformi. Maturano da novembre a gennaio persistendo per un lungo periodo sulla pianta.
Continua a leggere

Un fiore antinfiammatorio : La Calendula e le sue proprietà

Calendula-officinale

Ciao Bellezze, oggi vi parlo di un fiore molto bello ma anche utilissimo per le sue proprietà officinali, la Calendula.
E’ un fiore della famiglia delle Asteraceae, proveniente dal Marocco o dall’Egitto e diffusa nell’Europa Meridionale.

La pianta ha un fusto ramificato e ricoperto di peluria con foglie spesse dalla foma lanceolata con margine intero o a volte dentato.
I Fiori sono capolini dal colore variabile dal giallo alla’arancione e li si vede comparire spesso in primavera ed estate.
Questa pianta strofinata emana una gradevole profumazione.
Di questa pianta si utilizzano spesso i fiori ed alcune volte le foglie tenere anche a scopo alimentare. Continua a leggere

Dalle epoche antiche ad oggi: le origini e le qualità dell’olio di Oliva

Molto spesso, durante la vita di tutti i giorni ci troviamo ad usare prodotti per la nostra alimentazione, di cui conosciamo solo in minima parte la storia e le qualità.
Uno dei più noti è l’olio di Oliva, ottimo da degustare ma anche come rimedio per la nostra salute e bellezza.

images (5)

Per cominciare, parliamo un attimo della pianta e delle sue caratteristiche:
La zona di origine dell’Olivo (Olea europaea L. si ritiene sia quella sud caucasica (12.000 a.C.) sebbene molti la considerino una pianta prettamente mediterranea. Questa, infatti, si è ambientata molto bene nel bacino mediterraneo soprattutto nella fascia dell’arancio dove appunto la coltura principe è quella degli agrumi associata in ogni modo a quella dell’olivo: in questa fascia sono compresi paesi come l’Italia, il sud della Spagna e della Francia, la Grecia e alcuni Paesi mediorientali che si affacciano sul Mediterraneo orientale. Continua a leggere

Lo zafferano delle Indie : La Curcuma

Quante volte ci siamo ritrovate a sentire parlare di questa spezia, nella cucina etnica ma non solo.

Curcuma_longa_-_Köhler–s_Medizinal-Pflanzen-199

E’ un genere di piante appartenente alla famiglia Zingiberaceae, comprendente 80 specie conosciute. Le piante appartenenti a questo genere (come moltissime zingiberaceae) sono utilizzate con scopi alimentari e officinali
Il vivace colore giallo della radice polverizzata viene utilizzato come colorante alimentare del tutto innocuo; se ne segnala l’uso anche per i tessuti ma sbiadisce rapidamente. In certe regioni dell’India una radice di curcuma appesa al collo della ragazza fa parte del rito della promessa matrimoniale.  Continua a leggere

Rosa Damascena : Tante proprietà racchiuse in un bocciolo profumato

Rosa damascena 'Bella Donna', Rosa 'Mignon'

La Rosa Damascena (Nome: Rosa damascena ‘Trigintipetala’ (bifera officinalis) detta “Rosa dei Profumieri ) è una delle varietà più antiche di rosa ed è originaria del Medio-Oriente.
Oggi viene coltivata molto in Marocco e Bulgaria, dove esiste una vera e propria Valle delle Rose, pensate che il roseto copre tutto il territorio da Kazanlik sino a Kusoura, coprendo una lunghezza di 80km e una larghezza che và dai 10-15 km.

La raccolta dei boccioli viene effettuata dalla 4.00 del mattino sino alle 9.00, perchè in quell’ora i boccioli non sono del tutto aperti e rimangono freschi grazie alla rugiada. Continua a leggere

“Rossardente Diavoletto” : Curiosità e proprietà del Peperoncino

Oggi vi voglio parlare di una delle mie piante/spezie preferite, il Peperoncino.
Credo che sia una delle cose che uso di più come condimento delle pietanze che mangio; dire che ne vado matta e poco 🙂
Inoltre oltre che ad essere saporita e a dare sprint ai cibi, è un ottimo rimedio naturale per diversi motivi.

Capsicum_annuum_-_Köhler–s_Medizinal-Pflanzen-027
Continua a leggere